giovedì 5 marzo 2020

Invito alla lettura: “La foiba grande” di C. Sgarlon









 










In occasione del Giorno del Ricordo (10 febbraio), vorrei suggerire la lettura di questo libro.
L’Istria è la protagonista del romanzo, un terra multietnica e multiculturale nella quale si susseguono le varie dominazioni: austro-ungarica, italiana, slava. Le vicende politiche si intrecciano con la vita dei personaggi che animano la storia, che giungerà inesorabilmente all’unica soluzione possibile: l’esodo verso l’Italia. La foiba è sempre presente nel romanzo, ma in maniera silenziosa, all’inizio è solo un luogo naturale, presenza consueta per la popolazione, solo in seguito, con le frequenti sparizioni di uomini, si trasformerà in un luogo da incubo. Uno dei pensieri che mi ha colpito di più è la percezione degli istriani, quando si rendono conto che la loro terra, bella e selvaggia, sarà per sempre associata all’orrore delle foibe.

Nessun commento: